Televisione: Dicastero comunicazione e Discovery, il racconto della vita di Papa Bergoglio, “il Papa della rivoluzione”, apre la serie de “I grandi Papi”

Sarà il racconto della vita di Papa Bergoglio, nel documentario “Francesco – Bergoglio, il Papa della rivoluzione”, in onda sul Nove giovedì 13 dicembre alle 21.25, ad aprire la serie dei quattro documentari su “I grandi Papi”. Francesco viene presentato come “il Papa dell’informalità, incurante dei protocolli di sicurezza, il Papa che va in un negozio romano a comprarsi le scarpe e che porta a mano la sua borsa in aereo; ma anche il Pontefice che propone riforme nelle strutture economiche della Santa Sede chiudendo 5.000 conti dello Ior”. Si prosegue con “Benedetto XVI – Ratzinger, il Papa della rinuncia”, giovedì 20 dicembre, alle 21.25. “Il Papa dalla dolcezza nascosta, il Papa che a Madrid, nella veglia precedente la Gmg – ricorda una nota –, resta sotto una tempesta pur di stare in mezzo alla folla dei giovani che lo aveva accolto, il Papa che trova nella musica una via verso Dio, ma anche il Pontefice che visita rispettoso e scalzo la Moschea Blu di Istanbul”. Benedetto XVI viene presentato anche per la sua “umiltà fuori dal comune”, ricordato anche per la decisione senza precedenti di rinunciare al proprio ruolo, rassegnando le dimissioni nel 2013. Poi, è la volta di “Giovanni Paolo II – Woytjla, L’atleta di Dio”, giovedì 27 dicembre, alle 21.25. “Il Papa forgiato dal rapporto con la montagna, il Papa giovane accolto da folle di giovani in tutto il mondo, il Papa che fece dei viaggi una missione; ma anche il Pontefice che per primo visita la Casa Bianca, colui che solo con la sua presenza al soglio ispira la rivoluzione polacca che incrina il Blocco Sovietico”. Si chiude con “Giovanni XXIII – Roncalli, Il Papa buono”, in onda giovedì 3 gennaio, alle 21.25. “Testimone di entrambi i conflitti mondiali prima di diventare Papa, Roncalli ha riscattato un’infanzia contadina attraverso studio e impegno; ha viaggiato per l’Europa, facendo la conoscenza del mondo ortodosso e musulmano, dei salotti parigini e dei poveri ambienti veneziani. È il Papa del Concilio Vaticano II e il suo spiccato senso di umanità gli valse l’appellativo di ‘Papa Buono’”.

foto SIR/Marco Calvarese

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia