Leaders for peace: Poulides (ambasciatore Cipro – Santa Sede), “sostenere nuove forme di diplomazia popolare”

“Siamo chiamati a dare sostegno a queste nuove forme di diplomazia popolare che incoraggiano il dialogo e promuovono metodi creativi per prevenire conflitti armati e sviluppare pace e democrazia”. Lo ha detto George Poulides, decano del Corpo diplomatico e ambasciatore della Repubblica di Cipro presso la Santa Sede, introducendo oggi in Vaticano (Aula vecchia del Sinodo) l’incontro promosso dall’associazione Rondine Cittadella della Pace per presentare la campagna globale triennale “Leaders for Peace” e il relativo appello, già presentati a La Verna domenica 7 ottobre e illustrati lo scorso 11 ottobre al presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso di un incontro al Quirinale. Il prossimo 3 dicembre Rondine incontrerà anche Papa Francesco. Prossima tappa, ha spiegato Poulides, New York, quando la campagna “sarà lanciata il prossimo 10 dicembre agli Stati membri delle Nazioni unite, al Palazzo di Vetro, in occasione del 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo”. Rondine, sottolinea l’ambasciatore, “nasce da un’idea forte e originale: far vivere in un luogo neutro ragazzi provenienti da Paesi in conflitto che nei reciproci territori sarebbero nemici”. In questo modo “si favorisce l’insorgere del dialogo e del mutuo rispetto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia