Job & Orienta: apre domani a Verona il salone nazionale dell’orientamento al lavoro

Si annunciano tre giorni di esposizioni e un calendario fitto di eventi per valorizzare le esperienze di eccellenza della scuola italiana, promuovere i percorsi che facilitano l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, saldare buone alleanze tra scuola e impresa, raccontare i mestieri del futuro e le competenze professionali più cercate. Apre domani alla fiera di Verona la 28.ma edizione di “Job&Orienta”, salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, promosso da VeronaFiere e Regione del Veneto, in collaborazione con il Miur e il Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Saranno oltre 500 le realtà presenti nell’ampia rassegna espositiva e oltre 200 gli appuntamenti in calendario (tra convegni istituzionali e dibattiti, workshop e laboratori esperienziali, eventi di animazione e spettacolo) con più di 300 relatori. Tra i grandi ospiti istituzionali attesi nei tre giorni, i ministri dell’Istruzione, università e ricerca, Marco Bussetti (giovedì 29 novembre), del Lavoro, politiche sociali e sviluppo economico, Luigi Di Maio (venerdì 30), e delle Politiche per la famiglia, Lorenzo Fontana (sabato 1. dicembre). “Dalla cittadinanza al lavoro: promuovere i diritti, formare competenze, garantire opportunità” è il titolo scelto per l’edizione di quest’anno. Domani mattina alle 10, l’inaugurazione dell’evento che nel pomeriggio si concentrerà sull’alternanza scuola-lavoro, strumento fondamentale di orientamento per i ragazzi e di sviluppo delle loro competenze trasversali, sempre più richieste oggi nel mondo del lavoro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia