Cooperazione: Sara de Simone è la nuova presidente di “Mani Tese”

Sara de Simone è la nuova presidente di “Mani tese”, la Ong onlus che opera in Africa, Asia e America Latina e da oltre cinquant’anni si batte per la giustizia sociale, economica e ambientale nel mondo. De Simone è stata eletta domenica scorsa, insieme a Palma Felina, chiamata a ricoprire la carica di vicepresidente. Due donne elette nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, sottolinea “Mani tese”. “Sono molto contenta di poter continuare a dare il mio contributo ai lavori del consiglio direttivo nel ruolo di presidente dell’associazione – afferma de Simone –. Oltre a continuare a lavorare al fianco dei nostri partner nei Paesi del Sud del Mondo, penso che, in un momento così teso e difficile per le Ong, sia fondamentale impegnarci sempre di più nell’azione sul territorio italiano e partecipare attivamente al dibattito pubblico a livello nazionale”.
Sara de Simone ha incontrato “Mani tese” nel 2004, quando ancora frequentava il liceo, grazie a un percorso di educazione allo sviluppo sullo sfruttamento del lavoro minorile e i diritti dell’infanzia. Scatta la scintilla e de Simone diventa volontaria presso il gruppo di Napoli. Nel corso degli anni si è occupata di economie solidali, educazione allo sviluppo (facendo il servizio civile nel 2006-2007) e campagne di sensibilizzazione, partecipando e organizzando campi estivi e collaborando alla realizzazione di alcuni progetti di cooperazione in Sud Sudan. Nel 2012 viene eletta nel consiglio direttivo nazionale e nel 2015 le viene affidato l’incarico di vicepresidente.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia