Afghanistan: Guterres (Onu), “riforme nel contesto cruciale del contributo alla pace e alla sicurezza”

“I nostri cuori sono con tutti gli afghani che sono stati colpiti dal conflitto, dal trauma e dalla sofferenza”: in un video messaggio è il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, a rivolgersi ai partecipanti alla conferenza ministeriale sull’Afghanistan in corso a Ginevra oggi. “La conferenza arriva in un momento in cui la violenza è diffusa e gli sforzi di pace sono messi seriamente alla prova”. Da parte del segretario, parole di apprezzamento per gli accenti posti sulla “trasformazione e la fiducia in se stessi” che quattro anni fa le autorità afghane hanno scelto come elementi fondamentali per il “decennio della trasformazione”. Il Geneva Mutual Accountability Framework (Gmaf), il documento che oggi verrà reso noto come esito della conferenza e che guiderà il cammino dell’Afghanistan fino al 2020, “pone sviluppi e riforme nel contesto cruciale del contributo alla pace e alla sicurezza”. Guterres ha auspicato che “l’evento di oggi possa generare nuovi sforzi per raggiungere la stabilità che l’Afghanistan desidera da così tanto tempo”. “Come comunità internazionale – ha concluso – dobbiamo unirci per rendere possibile il successo di un processo di pace che sia guidato e appartenga all’Afghanistan e per sostenere la solidarietà quando un accordo di pace sarà raggiunto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia