Diocesi: Rossano-Cariati, la “vicinanza umana e comprensione” per gli operai che protestano sul tetto di una scuola

La “vicinanza umana e comprensione” della diocesi di Rossano-Cariati è stata espressa attraverso la Caritas diocesana e il suo direttore, don Stefano Aita, agli ex operai del Settore verde pubblico del Comune, che protestano sul tetto della scuola media “Levi”, accampati a diversi metri di altezza. Nel pomeriggio di ieri, l’arcivescovo, mons. Giuseppe Satriano, ha portato la vicinanza della Chiesa locale, attraverso il provicario generale, don Pino Straface, che giunto sul posto si è unito ai rappresentanti sindacali e alle forza dell’ordine, presenti per comunicare gli esiti dell’incontro tenutosi in mattinata in Prefettura. “L’arcidiocesi, nell’augurarsi che le mediazioni fin qui condotte possano portare a una soluzione della problematica – si legge in un nota -, manifesta il suo apprezzamento per l’impegno posto in essere dalle varie istituzioni civili, militari e di soccorso, che si sono spese per un positivo esito della questione”. “La mancanza del lavoro toglie la dignità del vivere e sta sempre più intaccando le nostre realtà, già povere – continua la nota -. Queste situazioni denunciano il bisogno di una politica più lungimirante e meno clientelare, e allo stesso tempo la capacità di onestà da parte di ogni cittadino, chiamato a sottrarsi a forme di speculazione e di compromesso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo