Violenza su donne: Miur, concorso “Nuovi finali” perché educazione e contrasto partono dalla scuola

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne , il ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca ha lanciato il concorso nazionale “Nuovi finali – le scuole contro la violenza sulle donne”, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di I e II grado. Il dicastero di Viale Trastevere invita studentesse e studenti ad analizzare gli stereotipi di genere contenuti in opere letterarie e di animazione, fumetti, film, pubblicità, videogiochi e programmi televisivi. Dopo averli individuati e analizzati, i ragazzi dovranno mettere in scena la situazione approfondita e proporre la versione originale, e una con un finale differente. Il tutto dovrà essere ripreso e montato in un video della durata massima di 1 minuto. Le due scene dovranno avere la durata massima di 30 secondi ciascuna. I video prodotti dovranno essere accompagnati da una relazione del lavoro svolto che dovrà contenere il nominativo e i riferimenti del docente referente, l’elenco dei materiali analizzati e le metodologie utilizzate. Le scuole, che potranno partecipare anche con più di un video, avranno tempo per caricare i materiali realizzati dal 15 dicembre 2018 al 28 febbraio 2019. Una commissione valuterà e selezionerà i progetti migliori che verranno premiati nel corso di un evento nazionale sul tema, il 25 novembre 2019. Il Miur invita inoltre le istituzioni scolastiche ad approfondire con i propri studenti i temi correlati all’eliminazione della violenza contro le donne per sensibilizzare, prevenire e contrastare ogni forma di violenza e discriminazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia