Solidarietà: concerto di Natale in Vaticano, già attivo il numero solidale 45530 per sms a favore di Iraq e Uganda

“Una piccola goccia di soluzione per grandi problemi”: così mons. Angelo Vincenzo Zani, segretario della Congregazione per l’educazione cattolica, ha spiegato l’impegno della Congregazione nel promuovere le iniziative di Scholas Occurentes e delle Missioni di Don Bosco a favore di due Paesi in difficoltà come l’Iraq e l’Uganda. A loro andranno infatti i proventi del 26° Concerto di Natale in Vaticano, in programma il 15 dicembre, alle 18.30, in Aula Paolo VI. “Facciamo rete con l’educazione” lo slogan dell’iniziativa che, dopo le ricadute positive sui progetti dello scorso anno dedicati al cyberbullismo, intende promuovere sviluppo in due realtà che stanno crescendo ad Erbil, in Iraq, e a Palabek, in Uganda. Scholas Occurentes sta aiutando i bambini iracheni facendo rete tra gli enti educativi e promuovendo lo scambio tra scuole e università italiane. I missionari salesiani si stanno dedicando ai 40mila fuggiaschi dalla guerra in Sud Sudan insegnando alcune professioni ai giovani presenti nel campo di Palabek e scappati con le loro madri dal conflitto. Per finanziare i progetti è già attivo un sms solidale al 45530. Il concerto si svolgerà il 15 dicembre in Aula Paolo VI e verrà mandato in onda in tutto il mondo attraverso la piattaforma di Canale 5 il 24 dicembre, in prima serata. Tra i partecipanti alla 26ª edizione figurano Dee Dee Bridgewater, Anastacia, Raphael Gualazzi, Edoardo Bennato, Alessandra Amoroso, Elisa, Ermal Meta, con la partecipazione straordinaria di Miguel Angel Zotto e Daiana Guspero. L’Orchestra Universale Sinfonica Italiana sarà diretta dal maestro Renato Serio, con la collaborazione del maestro Stefano Zavattoni. Il coro gospel statunitense sarà il New Direction Tennessee State Gospel Choir, il complesso vocale che accompagnerà i solisti sarà quello dell’Art Voic Academy, mentre le voci bianche saranno quelle del piccolo Coro Le Dolci Note, diretto dal maestro Alessandro Bellomaria.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia