Warning: Redis::connect(): connect() failed: Connection refused in /var/www/html/wordpress/wp-content/plugins/wp-redis/object-cache.php on line 1105
Pace: Mattarella, "impegnarsi ogni giorno in quella con chi è vicino, così si è credibili e convincenti" | AgenSIR

Pace: Mattarella, “impegnarsi ogni giorno in quella con chi è vicino, così si è credibili e convincenti”

(foto di Francesco Ammendola, ufficio stampa Presidenza della Repubblica)

“Proclamare l’esigenza di pace, solidarizzare con chi è lontano geograficamente è importante. Ma è più impegnativo e indispensabile impegnarsi anche nella pace di ogni giorno con chi è vicino, con chi vive accanto a noi. A scuola, nel palazzo in cui viviamo, nel paese in cui siamo, nel quartiere in cui abitiamo. Perché in questo modo si è credibili e convincenti”. Lo ha affermato questo pomeriggio il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la sua visita all’Arsenale della pace, a Torino. Rispondendo alle domande di bambini, ragazzi, giovani e adulti, il Capo dello Stato ha sottolineato come “l’amicizia è una cosa molto importante. Nessuna persona nasce per essere sola. Nessun uomo è un’isola, nessun uomo è isolato. La sua ispirazione è avere rapporti e rapporti di amicizia”. “Una rete di amicizie diffuse e numerose nel mondo e nella società – ha proseguito – rende migliore la vita”. Questo “significa che le persone sono disposte ad aiutare chi è in difficoltà, a farsi aiutare quando ne hanno bisogno”. Il presidente ha anche evidenziato come fin da piccoli “occorre giocare a fare la pace, una scelta non da poco perché entra nella mentalità dei bambini e la trasferisce nell’età adulta”. “Dobbiamo capovolgere il detto antico ‘Si vis pacem para bellum’, se vuoi la pace – ha ammonito – la devi preparare come voi fate in queste giornate. Questa è una cosa non soltanto banale ma facile da realizzare”. Mattarella all’Arsenale della pace è stato proclamato cittadino onorario di “Felicizia”: “la felicità si basa sull’amicizia e l’amicizia dà felicità. Questa – ha commentato – è la condizione che rende piacevoli i rapporti tra le persone”. E ai giovani, che gli hanno consegnato la Carta per un patto tra generazioni, ha ricolto l’esortazione: “non demordete mai, non rinunciate mai. Insistete” con gli adulti che “alla fine si convinceranno”.

(foto di Francesco Ammendola, ufficio stampa Presidenza della Repubblica)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia