Brexit: Consiglio europeo, approvato accordo di recesso. Tusk, “per sempre amici degli inglesi”. Macron, “Ue da migliorare”

Bruxelles: conferenza stampa di Tusk che conclude il summit del 25 novembre. Nelle altre foto, alcuni dei leader presenti

(Bruxelles) “Indipendentemente da come finirà tutto, una cosa è certa: resteremo amici” dei britannici “fino alla fine dei giorni”. Parole di Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo, presentando ieri alla stampa le Conclusioni del summit che ha certificato il divorzio da Londra. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, gli ha fatto eco: “Questo è un giorno triste, non un momento di gioia, perché un grande Paese lascia l’Unione europea. Ma abbiamo trovato un accordo con la Gran Bretagna che è il migliore possibile”.

Il premier italiano Giuseppe Conte ha dichiarato lasciando il palazzo del vertice: “Per l’accordo sul Brexit non possiamo essere contenti, c’è una nota di tristezza. Ma confidiamo che avremo un partenariato strategico con il Regno Unito che potrà essere un modello per il futuro”. Angela Merkel ha parlato dell’impegno che attende ora la premier inglese Theresa May, che dovrà convincere il parlamento britannico a sottoscrivere l’accordo e a procedere, senza intoppi, verso il divorzio del 29 marzo 2019. Secondo il presidente francese Emmanuel Macron il Brexit mostra che l’Ue “ha bisogno di una rifondazione cui stiamo lavorando e su cui dobbiamo continuare a lavorare”. L’Ue “è perfettibile e da migliorare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia