Brexit: Consiglio europeo, approvato accordo di recesso. “In futuro un partenariato più stretto possibile con il Regno Unito”

Bruxelles: immagini dal Consiglio europeo straordinario sul Brexit

(Bruxelles) “Il Consiglio europeo approva l’accordo sul recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall’Unione europea e dalla Comunità europea dell’energia atomica. Su tale base il Consiglio europeo invita la Commissione, il Parlamento europeo e il Consiglio ad adottare le misure necessarie per fare in modo che l’accordo possa entrare in vigore il 30 marzo 2019, così da garantire un recesso ordinato”. È il punto fermo al divorzio tra Regno Unito e Ue definito formalmente durante il summit-lampo tenutosi ieri a Bruxelles. I capi di Stato e di governo dell’Unione si sono dati appuntamento per sottoscrivere le “Conclusioni” del Consiglio europeo che, oltre all’accordo di recesso di 585 pagine, ha approvato “la dichiarazione politica che definisce il quadro delle future relazioni tra l’Unione europea e il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord”.

Un documento di una trentina di pagine che apre la strada a un negoziato che proseguirà fino alla fine del 2020, per specificare ogni aspetto del recesso di Londra dal resto dell’Unione. Il Consiglio europeo, inoltre, “ribadisce la determinazione dell’Unione ad avere un partenariato quanto più stretto possibile con il Regno Unito in futuro, in linea con la dichiarazione politica. L’approccio dell’Unione continuerà a fondarsi sulle posizioni e sui principi generali definiti negli orientamenti del Consiglio europeo concordati in precedenza”. Il Consiglio europeo continuerà a occuparsi “in permanenza della questione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia