Scuola: Scienza & Vita, “circolare Miur in continuità con linee-guida precedenti su ruolo prioritario genitori in educazione figli”

È stata data notizia di una circolare del Miur – indirizzata alle istituzioni scolastiche statali – che a proposito del Piano triennale dell’offerta formativa (Ptof), conferma il ruolo prioritario dei genitori nell’educazione dei propri figli (se minorenni). In particolare, il documento raccomanda che “tutte le attività didattiche inserite nel Ptof, anche ove aggiunte in corso d’anno, devono essere portate tempestivamente a conoscenza delle famiglie, o degli studenti se maggiorenni”, perché possano decidere con consapevolezza a quale istituto scolastico iscrivere i propri figli o se aderire ad attività formative facoltative. Per l’associazione Scienza & Vita, questo atto governativo “si pone in continuità con i contenuti delle Linee-guida ‘Educare al rispetto: per la parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le forme di discriminazione’, emanate dal Miur qualche anno fa e frutto del lavoro svolto da un gruppo di esperti (tra cui l’attuale presidente di S&V Alberto Gambino)”. Queste Linee guida, tuttora vigenti, stabiliscono che “le famiglie hanno il diritto, ma anche il dovere, di conoscere prima dell’iscrizione dei propri figli a scuola i contenuti del Ptof e per la scuola secondaria, sottoscrivere formalmente il Patto educativo di corresponsabilità per condividere in maniera dettagliata diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, studenti e famiglie. Questa opportunità offerta ai genitori consentirà di scegliere la scuola dei propri figli dopo aver attentamente analizzato e valutato le attività didattiche, i progetti e le tematiche che i docenti affronteranno durante l’anno che, in ogni caso, dovranno risultare coerenti con i programmi previsti dall’attuale ordinamento scolastico e con le linee di indirizzo emanate dal Miur”. “Fa piacere – conclude S&V – constatare che governi di diversa coloritura politica, sul tema delicatissimo dell’educazione e dell’istruzione scolastica si pongano in perfetta continuità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa