Rai Due: “Sulla Via di Damasco”, domani puntata dedicata alla “favola spirituale” dell’Ucraina

Una puntata speciale dedicata all’Ucraina. L’ha realizzata “Sulla Via di Damasco” e andrà in onda sabato 24 novembre, alle 8.05, su Rai Due. Un viaggio nella “favola spirituale” di una terra all’estrema frontiera dell’est, nata dalle rovine di un regime che ha professato l’ateismo. “Una favola con molti lieto fine, a cominciare dal ritrovamento della fede”. Il racconto inizierà con un’intervista a un attivista civile, Aleksej Sigov, protagonista di quella “Rivoluzione della dignità” di piazza Maidan che segnò l’inizio di una nuova epoca per il popolo ucraino. Seguono le interviste a due intellettuali, Aleksandr Filonenko e Constantin Sigov, sull’impatto di quelle giornate calde di Maidan nella vita e nella fede della popolazione ucraina e sul movimento di riscoperta dei valori cristiani. In compagnia di padre George Kovalenko, le telecamere si soffermeranno sulla cattedrale di Santa Sofia e sul monastero di San Michele, il cuore spirituale di tutta l’Ucraina, che tante volte hanno fatto da rifugio ai manifestanti di Maidan. Ma il luogo che esprime meglio di tutti la fede del popolo ucraino, è il monastero delle grotte (Pečerska Lavra) di cui parlerà lo storico Vladislav Dyatlov. Con le testimonianze sulla presenza cattolica, la prima di Vitaly Khrabatyn, l’altra di padre Wojciech Surowka, terminerà il viaggio nell’identità cristiana dell’Ucraina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa