Diocesi: Palestrina, domani un convegno per rimotivare la catechesi in ascolto delle persone disabili

Si svolge sabato 24 novembre nel santuario della Madonna di Colle di Maggio ad Olevano Romano (Rm) un incontro dal titolo “Noi, pietre vive della Chiesa. Siamo qui per un servizio al tuo cuore, per una diaconia d’amore”. Si tratta di una proposta formativa dell’Ufficio catechistico della diocesi di Palestrina sul tema dell’iniziazione cristiana con le persone con disabilità, alla luce del cammino pastorale diocesano annuale sull’ascolto. Pamela Bonuglia è membro dell’équipe catechistica della diocesi di Palestrina. “Non è il primo anno che facciamo servizio di catechesi con le persone con disabilità – spiega al Sir –. L’iniziativa è partita da diverso tempo, anche se la risposta spesso fatica ad arrivare. L’obiettivo è sensibilizzare i catechisti, invitandoli a una testimonianza che dovrebbero offrire per primi come testimoni nel cammino di fede”. L’apertura sarà affidata a due ragazze con disabilità, che animeranno una storia sulla “specialità” di ogni persona. Seguiranno due riflessioni, una biblica e una a partire da testi di Jean Vanier. Due momenti di testimonianza saranno animati da una psichiatra e da don Gilberto Serpi, cappellano del centro di riabilitazione Irccs Santa Lucia di Roma. “L’inclusività permanente di queste persone è un cammino aperto a tutti – conclude Bonuglia -, bambini, giovani e adulti. Vanno coinvolti nel cammino pastorale, perché sono testimoni di fede con i gesti più semplici. Sono loro i primi catechisti, da cui tutta la comunità può apprendere la fede”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa