Diocesi: Padova, due appuntamenti sull’etica per inaugurare il polo culturale Filippo Franceschi

Foto Giorgio Boato

I due appuntamenti che inaugurano il polo culturale Filippo Franceschi di Padova in occasione del trentennale della Fondazione Lanza sono giovedì 29 novembre, alle ore 17, un dialogo sul tema “Abitare l’etica per dare forma alla vita, alle relazioni, alle professioni”, e sabato 1 dicembre il convegno “Abitare l’etica per trasformare la vita civile”. “Mons. Franceschi promosse la Fondazione Lanza per tenere vivo il dialogo tra fede e cultura e tutte le questioni oggi riproposte dall’etica. Invitava a non avere la pretesa di dire sempre l’ultima parola ma a coltivare il desiderio di un’onesta indagine e di ricomporre quel tessuto di valori di cui oggi si avverte l’esigenza. Chi desidera approfondire, coltivare e promuovere la cultura dei valori qui potrà trovarsi a casa sua”, ha spiegato don Lorenzo Celi, presidente della Fondazione Lanza. Quale l’obiettivo dei due convegni? “In trent’anni il mondo è cambiato. La Fondazione ha fatto un grosso lavoro nel campo dell’etica applicata ma non può vivere di rendita. Quali sono le nuove sfide etiche del tempo presente? Rimettere in discussione il suo patrimonio significa farne memoria ma anche rilanciarlo in questo momento storico”, ha commentato Lorenzo Biagi, segretario generale della Lanza. E ha aggiunto: “La fondazione è sempre stata riconosciuta come luogo di ‘umanesimo dell’incontro’, come lo chiama il Papa. L’etica applicata non è ragionare e trovarsi d’accordo sui massimi sistemi ma poi ognuno fa quello che vuole, come spesso accade oggi, ma il tentativo di capire cosa si sta muovendo nella vita delle persone e del costume, in un mondo in cui esiste un gap tra valori pronunciati e praticati e in cui cresce il tasso di inciviltà”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa