Commercio: Istat, riprende a crescere l’export verso i Paesi extra Ue

L’export verso i Paesi extra Ue riprende a crescere (+5,3%), dopo la flessione di settembre (-2,8%). Anche in termini tendenziali si registrano segnali positivi per l’export sia al netto sia al lordo delle differenze nei giorni lavorativi. A rilevarlo è l’Istat: lo stimolo alla crescita tendenziale dell’export risulta fortemente concentrato nelle vendite verso gli Usa, che contribuiscono per circa il 40% all’aumento dell’export al lordo delle differenze nei giorni lavorativi. Le vendite verso gli Usa risultano particolarmente rilevanti per i prodotti farmaceutici, i macchinari e gli alimentari. Gli acquisti di Paesi Asean (+44,6%), Medio Oriente (+41,4%), Paesi Opec (+33,9%), Turchia (+27,6%) e Cina (+25,5%) registrano incrementi tendenziali molto più ampi della media delle importazioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa