WeCa: pubblicato il primo tutorial sui gruppi Facebook per le parrocchie

Al via una serie di appuntamenti formativi curati dall’associazione dei Webmaster Cattolici (WeCa). I video, condotti dal giornalista di Tv2000 Fabio Bolzetta, sono realizzati da WeCa in sinergia con l’Ufficio nazionale per le Comunicazioni sociali e con il Centro di ricerca sull’educazione ai media all’informazione e alla tecnologia (Cremit) dell’Università Cattolica di Milano. La pubblicazione è prevista sulla pagina Youtube e Facebook di Weca e sul sito www.weca.it. Il primo video si intitola “Ha senso un gruppo Facebook per una parrocchia?”. “Sì, può avere senso”, è la risposta. A tre condizioni: “Se possiamo contare su un bel gruppo ‘propulsore’ di parrocchiani molto presenti sui social che vogliano mettersi in gioco ‘trascinando’ gli altri, facendo crescere numericamente il gruppo. Se vogliamo puntare sulle relazioni tra parrocchiani, o tra alcuni di essi, come spinta propulsiva per la diffusione dei nostri contenuti ‘anche ufficiali’ sfruttando l’effetto passaparola. Se ci interessa, magari in una fase iniziale, rafforzare le relazioni interne prima di uscire ‘ad extra’”. Secondo i webmaster cattolici, “un gruppo Facebook ci permette di ‘recuperare il terreno perduto’ nel gioco degli algoritmi, senza per questo abbandonare la pagina, che resterà un prezioso presidio dell’identità pubblica della nostra parrocchia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo