Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Manovra, l’Ue boccia l’Italia. Kenya, proseguono le ricerche dell’italiana rapita

L’Ue boccia la manovra dell’Italia. Ministro Tria, “nostro impegno continuare il dialogo”

È arrivata la bocciatura della manovra italiana dalla Commissione Ue. Bruxelles vede un “non rispetto particolarmente grave” delle regole di bilancio e apre la strada alla procedura per deficit eccessivo basata sul debito. L’Ue preparerà una nuova raccomandazione per la correzione dei conti, ma il governo non cambia strada. Lo spread va sotto 310, la Borsa chiude a +1,41%. Ma è ancora flop per i Btp Italia. Alle 17 il presidente del Consiglio Giuseppe Conte terrà una informativa urgente nell’Aula della Camera. Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria: “Ritengo tuttavia che la drammatizzazione del dissenso tra Italia e Commissione europea danneggi l’economia italiana e di conseguenza l’economia europea. Questa considerazione è alla base del nostro impegno a continuare il dialogo con la Commissione alla ricerca di una soluzione condivisibile nell’interesse reciproco”.

Kenya: rapita volontaria italiana 23enne, proseguono le ricerche. Arrestati in 14

Uomini armati hanno rapito una volontaria italiana, Silvia Costanza Romano, di 23 anni sulla costa del Kenya: lo ha riferito il capo della polizia keniota Joseph Boinnet. Il rapimento sarebbe avvenuto durante un attacco avvenuto nel centro commerciale di Chakama, a circa 80 chilometri a ovest di Malindi nella contea di Kilifi, nel sud-est del Paese. La banda di uomini, armata di fucili AK 47, ha ferito anche 5 persone, tra le quali un ragazzino di 12 anni in modo grave. Secondo Boinnet, non è chiaro il motivo dell’attacco, né chi se ne sia reso responsabile. Nella zona ci sono stati rapimenti di stranieri da parte di fondamentalisti islamici con base in Somalia. Intanto proseguono le ricerca della giovane volontaria. La polizia hanno fermato 14 presunti complici. Secondo la stampa locale i rapitori – il commando sembra fosse composto da 8 uomini armati – avevano affittato un locale in prossimità del luogo dove viveva la ragazza tre giorni prima. Dopo il sequestro, i rapitori hanno attraversato con il fiume Galana insieme alla giovane italiana.

Blitz a Milano: preso lupo solitario Isis. Egiziano 22enne bloccato dal Nocs, indagine partita da L’Aquila

Un lupo solitario organico dell’Isis è stato arrestato in un blitz antiterrorismo della Polizia a Milano. In manette è finito un egiziano di 22 anni bloccato in piena notte dagli uomini del Nocs. Il provvedimento di custodia cautelare è stato emesso dal Gip de L’Aquila, città da dove è partita l’indagine; l’accusa ipotizzata nei confronti dell’egiziano è associazione con finalità di terrorismo internazionale e istigazione e apologia del terrorismo. “Sono pronto a combattere e a fare la guerra”. È quanto hanno sentito dire al 22enne egiziano gli investigatori della Polizia che da tempo lo tenevano sotto intercettazione.

Ossa ritrovate in Nunziatura: non sono di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori

Le ossa trovate a Villa Giorgina, sede della nella sede della Nunziatura Apostolica in Italia, a Roma in Via Po, risalirebbero a oltre 100 anni fa. I primi accertamenti eseguiti allontanano dunque l’ipotesi iniziale di un collegamento tra i reperti e Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due giovani scomparse nella Capitale nel 1983 e mai più ritrovate. Per venerdì 30 novembre, presso laboratori specializzati a Caserta, è previsto l’avvio di esami del Carbonio 14 al fine di individuare con esattezza l’epoca a cui risalgono le ossa ritrovate. Gli esiti dovrebbero essere disponibili in un paio di settimane ma lo stato delle ossa potrebbe allungare i tempi per la difficoltà nell’estrazione del Dna.

Brexit: incontro May con Juncker, “buoni progressi, torno a Bruxelles sabato”

“È stato un buon incontro e abbiamo fatto ulteriori progressi”. Così Theresa May al termine del faccia a faccia con Jean-Claude Juncker. La premier britannica si è detta ottimista che il colloquio sia servito a dare impulso alla parte finale dei negoziati sulla cornice delle relazioni post-Brexit da allegare all’intesa già raggiunta sul divorzio. “Spero possa condurre alla soluzione delle questioni rimaste”, ha proseguito, annunciando che tornerà a Bruxelles a vedere Juncker sabato prima del cruciale vertice di domenica. “Durante l’incontro tra la premier britannica Theresa May e il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker sono stati fatti dei buoni progressi. Il lavoro va avanti”. Così un portavoce della Commissione europea, al termine della riunione, avvertendo che per ora non sono previsti altri aggiornamenti ufficiali da parte dell’esecutivo comunitario sull’andamento della discussione.

Istat: previsioni di crescita al ribasso nel 2018

L’Istat ha rivisto al ribasso le previsioni per il Pil nel 2018 e si attende una crescita del prodotto interno lordo (Pil) dell’1,1% in termini reali per quest’anno, “in rallentamento” rispetto al 2017 quando il Pil era aumentato dell’1,6%. La previsione precedente, diffusa a maggio, era di un incremento dell’1,4%. La crescita del Pil risulterebbe “in lieve accelerazione” nel 2019 (+1,3%). L’Istat prevede un calo del tasso di disoccupazione fino al 10,5% nel 2018 e al 10,2% nel 2019 rispetto al 11,2% del 2017.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo