Diocesi: Pavia, giornata del Seminario. Don Mancini (educatore), “la formazione dei futuri presbiteri sta a cuore all’intera comunità”

“Le fatiche che ogni giorno la Chiesa è chiamata ad affrontare sono sotto gli occhi di tutti, ma sottolinearle anche in questa occasione di festa, non ci permetterebbe di riconoscere in modo chiaro e riconoscente tutti i doni che ogni giorno ci vengono elargiti dal Signore”. Lo scrive don Lorenzo Mancini, educatore nel seminario vescovile di Pavia, nell’editoriale del settimanale diocesano “Il Ticino”, dedicato alla Giornata del Seminario, che ricorre domenica 25 novembre. Citando il decreto del Concilio Vaticano II sulla formazione sacerdotale “Optatam totius”, il sacerdote afferma che “con questo spirito di gioioso coinvolgimento di tutta la Chiesa di Pavia, anche quest’anno ci accingiamo a celebrare la Giornata del Seminario, certi del fatto che la formazione dei futuri presbiteri sia un tema che sta a cuore all’intera comunità”. L’impegno indicato da don Mancini è quello di “rimboccarsi le maniche, il procedere sereno”. “È, del resto, quello che ci ha insegnato a fare non una persona, ma una struttura: il chiostro del nostro Seminario che, come ogni chiostro, è fatto in modo che lo sguardo si alzi verso il cielo e si riempia di luce”. Una “speranza” che è “ulteriormente rafforzata da tutti coloro che nel tempo non ci hanno fatto mai mancare aiuto, affetto e preghiera”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo