Diocesi: Perugia, nasce il progetto di creare un Osservatorio permanente sull’occupazione

Creare un Osservatorio permanente sull’occupazione, in primis giovanile. È il progetto scaturito dal recente convegno di Perugia “Dignità e lavoro”, promosso dalla Caritas diocesana con il patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Perugia. Un Osservatorio che stimoli e valorizzi le “buone pratiche” per un “lavoro libero, creativo, partecipativo e solidale”, come le ha definite il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, nell’aprire e nel concludere il convegno che ha visto intervenire il sottosegretario di Stato al Ministero del lavoro Claudio Cominardi e diversi esperti, economisti, imprenditori, sindacalisti, rappresentanti delle istituzioni e delle organizzazioni di categoria, soprattutto più di un centinaio di studenti di scuole superiori e dell’università. A spiegare, nel corso del convegno, perché la Caritas di Perugia è interessata al tema del lavoro – e quindi alla promozione di un convegno su questo tema – è stato il direttore Giancarlo Pecetti. “La necessità di promuovere questa giornata di riflessione e confronto – ha sottolineato – nasce dalle testimonianze raccolte nell’ultimo anno degli oltre 3mila utenti del Centro di ascolto diocesano dell’ultimo anno e delle circa 40 famiglie ospitate nel ‘Villaggio della Carità-Sorella Provvidenza’, sede della nostra Caritas diocesana”. Quindi “oltre al diritto al lavoro, il dovere del lavoro”. Durante il convegno è stato annunciato che il progetto “SoSteniamo il lavoro” promosso dalla Caritas perugina insieme agli Uffici diocesani per i problemi sociali e il lavoro e per la pastorale giovanile e finanziato dall’8xmille della Chiesa cattolica, che finora ha coinvolto 25 realtà produttive sensibili ed offerto una prima occupazione dignitosa a 27 giovani e adulti, proseguirà anche nel 2019.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo