This content is available in English

Commissione Ue: il Piano Juncker ha mobilitato 360 miliardi per investimenti produttivi e lavoro

(Bruxelles) “Il piano di investimenti per l’Europa ha superato gli obiettivi e le aspettative iniziali e ha ormai mobilitato investimenti per 360 miliardi di euro, due terzi dei quali provengono da privati. Grazie al sostegno del Fondo europeo per gli investimenti strategici, 850mila piccole e medie imprese beneficeranno di un migliore accesso ai finanziamenti”. È quanto emerge da una comunicazione pubblicata oggi dalla Commissione sul cosiddetto Piano Juncker, a quattro anni dal suo avvio. Gli investimenti, secondo l’esecutivo Ue, hanno generato più di 750mila posti di lavoro, ed entro il 2020 ne verranno creati 1,4 milioni di nuovi, con un impatto positivo su milioni di famiglie europee. Il Piano Juncker, “che sta portando benefici a tutti gli Stati membri, ha già fatto aumentare il Pil Ue dello 0,6%, e si prevede salga all’1,3% entro il 2020”. La nota della Commissione parla di “indiscutibile successo del Piano Juncker” che oltre agli investimenti, ha messo in atto anche un “sostegno su misura fornito a centinaia di promotori di progetti nell’ambito del polo europeo di consulenza sugli investimenti, che ha già evaso 860 richieste, e il portale dei progetti di investimento europei, che offre un serbatoio di progetti maturi facilmente accessibili ai potenziali investitori”. Il commissario per l’occupazione e la crescita Jyrki Katainen ha affermato che intenzione della Commissione per “il prossimo bilancio a lungo termine dell’Ue è mantenere questo slancio e fare in modo che il modello vincente del piano diventi la regola a livello europeo per il sostegno agli investimenti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo