Volontaria rapita in Kenya: l’università milanese dove ha studiato Silvia, “vicini alla famiglia, speriamo si risolva presto”

“Stamattina abbiamo appreso la sconvolgente notizia relativa nostra studentessa Silvia Costanza Romano e il nostro pensiero è andato alla sua famiglia”. Lo ha detto Giorgia Matteucci, presidente della Ciels (Centro di intermediazione linguistica europea), l’Università privata di Milano dove la volontaria rapita ieri a Chakama, in Kenya, si è laureata lo scorso febbraio, dopo aver frequentato il corso di Mediazione linguistica per la sicurezza e difesa sociale. “Speriamo che questa tremenda situazione si risolva nel minor tempo possibile – auspica Matteucci -. Siamo vicini alla famiglia di Silvia. Nel frattempo ci stiamo organizzando per renderci disponibili a dare tutto l’aiuto possibile. Silvia è sempre stata una ragazza forte e determinata”.
23 anni, milanese, Silvia Costanza Romano era partita a novembre scorso come volontaria per la onlus di Fano “Africa Milele” che opera su progetti di sostegno all’infanzia. Si teme un sequestro da parte di fondamentalisti islamici armati che cercavano proprio lei e durante l’attacco hanno sparato e ferito altre cinque persone.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo