Diocesi: Padova, nel trentennale della Fondazione Lanza nasce il “Centro studi e ricerca Filippo Franceschi”

Trent’anni fa nasceva a Padova la Fondazione Lanza che venne creata con il preciso scopo di essere uno strumento di aiuto e di sostegno al servizio della realtà sociale, nella ricerca comune “dei cardini etici e di una gerarchia di valori che possono essere riconosciuti come necessari referenti nella condotta privata e pubblica, garantendo sia la tutela della vita e della dignità di ogni uomo, sia la libertà e la giustizia del vivere sociale”. A volere fortemente la Fondazione fu l’allora vescovo Filippo Franceschi, che morì il 30 dicembre 1988, pochi mesi dopo aver visto nascere questo progetto a cui teneva tanto. Dall’intreccio di questi due anniversari nasce ora un vero e proprio “polo culturale” della diocesi di Padova, che prende il nome di “Centro studi e ricerca Filippo Franceschi”.
Il centro avrà la sua sede in un’ala dell’Istituto Barbarigo, dove ora si trovano riunite tre fondazioni che fanno capo alla diocesi di Padova (Fondazione Lanza, Fondazione Achille Grandi-Centro Toniolo, Fondazione Girolamo Bortignon per l’educazione e la scuola) e la Fondazione Emanuela Zancan onlus.
Il nuovo polo culturale della Chiesa patavina sarà presentato in anteprima alla stampa, venerdì 23 novembre. Ad illustrare le finalità della nuova realtà culturale e a presentare gli eventi che segneranno il trentennale della Fondazione Lanza e l’inaugurazione del Centro studi saranno don Roberto Ravazzolo, delegato per la pastorale dell’università e direttore del Centro universitario di Padova, don Lorenzo Celi e Lorenzo Biagi, rispettivamente presidente e segretario della Fondazione Lanza. Sarà presente anche don Giovanni Brusegan, delegato per la pastorale della cultura della diocesi di Padova.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo