Sequestro Nave Aquarius: Msf, “nei picchi di criminalizzazione della solidarietà calo donazioni del 20%”

Tutti gli eventi che negli ultimi due anni hanno criminalizzato la solidarietà e l’azione delle Ong che salvano vite umane in mare “ci hanno creato un danno alla reputazione e nei mesi più caldi un calo delle donazioni del 20%, che però abbiamo recuperato spiegando ai donatori le nostre ragioni”. Lo ha detto oggi il direttore generale di Msf Italia Gabriele Eminente, rispondendo alle domande dei giornalisti durante la conferenza stampa a Roma per rigettare le accuse di traffico illecito di rifiuti tossici, che ha portato al sequestro della nave Aquarius, di fatto già ferma nel porto di Marsiglia perché dopo la revoca della bandiera di Panama su pressione del governo italiano è riuscita ad ottenere solo una bandiera liberiana, con la quale però non può navigare. “Da quando siamo diventati oggetto di polemica politica e partitica abbiamo avuto un calo di donazioni – ha precisato -, che per noi sono fondamentali perché il 100% dei nostri finanziamenti vengono da privati cittadini. Ci siamo attivati per entrare in contatto con i donatori e spiegare le nostre ragioni e abbiamo recuperato. Ma per noi le parole possono essere dei macigni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa