This content is available in English

Polonia: plenaria dei vescovi, “in parrocchie e diocesi creare luoghi di ascolto per i giovani”

“Alla vigilia dell’Avvento i vescovi ricordano la dignità di ogni vita umana” e “chiedono di pregare affinché il diritto positivo preservi la vita umana dal concepimento alla morte naturale”, recita il Comunicato della 381ª plenaria dell’episcopato polacco svoltasi il 19 novembre a Jasna Gora. Nel corso dell’assemblea i vescovi hanno approvato la “Posizione della Conferenza episcopale polacca in relazione agli abusi sessuali su minori da parte di alcuni ecclesiastici” nella quale si afferma “con tristezza che anche in Polonia abbiano avuto luogo dei casi di abusi sessuali su minori da parte di alcuni ecclesiastici e persone impegnate nella Chiesa”. Il comunicato informa inoltre che i presuli hanno preso atto della relazione dei rappresentanti dell’episcopato polacco al recente Sinodo dedicato ai giovani, durante il quale era stata sottolineata “la necessità di un maggiore impegno dei giovani nella vita e nella missione della Chiesa” che dovrebbe operare “con i giovani” e non solo “per” loro. “Nelle diocesi e nelle parrocchie vanno quindi creati dei luoghi concreti di ascolto dei giovani, luoghi dedicati al loro accompagnamento nel discernimento della vocazione, carisma, servizio e attività”, afferma il documento che ricorda altresì l’85° anniversario della Grande carestia in Ucraina voluta da Stalin. I vescovi polacchi chiedono una preghiera speciale per la pace nonché per le vittime della fame nel mondo. I presuli, dopo la conclusione della plenaria, hanno iniziato gli esercizi spirituali chiedendo ai fedeli una “preghiera speciale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa