Consiglio d’Europa: domani la Finlandia assume la presidenza di turno. A Strasburgo conferenza sulla co-genitorialità

(Strasburgo) La Finlandia subentra alla Croazia alla presidenza del Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa per i prossimi sei mesi. Domani, 21 novembre, a Strasburgo, la presidente uscente Marija Pejčinović Burić, vice primo ministro e ministro degli affari esteri ed europei della Croazia, farà il punto della presidenza croata e consegnerà il testimone al successore, Timo Soini, ministro degli Esteri della Finlandia, che delineerà le priorità della presidenza finlandese. Come di norma, “la bandiera della Finlandia sarà issata nel centro di Strasburgo, su piazza della Repubblica e un tram con i colori della Finlandia sarà inaugurato alla fermata “Diritti umani”. Su iniziativa del Servizio per la gioventù del Consiglio d’Europa, si sono invece svolti a Doha, Qatar (17-20 novembre) corsi di formazione per sostenere “lo sviluppo e l’attuazione di una politica giovanile basata sulla partecipazione reale e costruttiva e l’uguaglianza tra donne e uomini”. Organizzato in collaborazione con la Lega degli Stati arabi e il ministero della cultura e dello sport del Qatar, l’iniziativa ha coinvolto circa 30 giovani leader e lavoratori, nonché funzionari pubblici. Una delegazione del Congresso dei poteri locali e regionali si trova invece in questi giorni in visita nelle città di Sarajevo e Banja Luka per incontrare rappresentanti delle istituzioni statali, delle entità costituenti e del distretto di Brčko, nonché rappresentanti eletti locali e le loro associazioni.
“La co-genitorialità dopo la separazione o il divorzio nel contesto della giustizia sociale e dei diritti del bambino” sarà il tema centrale della quarta Conferenza internazionale voluta dal Segretario generale sul tema dell’affidamento alternato (Strasburgo, 22-23 novembre).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa