Premio Ratzinger: p. Lombardi al Papa, “eredità culturale e spirituale” di Joseph Ratzinger “in sintonia con il suo pontificato”

(Foto Vatican Media/SIR)

“Se si guarda con uno sguardo non superficiale a tutta l’opera di Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, si scopre che è in sintonia con il Suo pontificato”. Lo ha detto padre Federico Lombardi, presidente della Fondazione vaticana Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, salutando oggi il Papa, nella Sala Clementina, in occasione dell’udienza ai membri della Fondazione per il conferimento del Premio Ratzinger 2018. Citando due recenti iniziative organizzate dalla Fondazione Ratzinger – il Simposio internazionale in Costarica sulla Laudato si’, di cui sono stati appena pubblicati gli Atti, e il Simposio internazionale su “Diritti fondamentali e conflitti tra diritti”, che si è appena concluso all’Università Lumsa – Lombardi ha fatto notare che il primo tema, nell’opera di Ratzinger, contiene “le premesse per la pubblicazione” della Laudato si’, l’enciclica di Papa Francesco dedicata alla cura del creato, e che il tema dei diritti umani “non solo è considerato cruciale da Benedetto XVI, ma essenziale per riconoscere la dignità della persona umana, di cui Lei si fa ogni giorno strenuo difensore, di fronte ai rischi e agli attacchi dei giorni nostri”. Ripercorrendo sinteticamente l’attività della Fondazione Ratzinger nell’ultimo anno, Lombardi ne ha tracciato un bilancio facendo notare che “l’eredità culturale e spirituale di Joseph Ratzinger è ancora viva, e non sono poche le istituzioni culturali che guardano ad essa come fonte di ispirazione per un nuovo e impegnativo dialogo con la cultura del nostro tempo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia