Papa Francesco: “un pensiero affettuoso e grato al Papa emerito”

(Foto Vatican Media/SIR)

“È una bella occasione per rivolgere il nostro pensiero affettuoso e grato al Papa emerito Benedetto XVI”. Lo ha detto il Papa, nel discorso rivolto ai membri della Fondazione vaticana Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, ricevuti in udienza nella Sala Clementina in occasione del conferimento del Premio Ratzinger. “Come estimatori della sua eredità culturale e spirituale – ha proseguito Francesco – voi avete ricevuto la missione di coltivarla e continuate a farla fruttificare, con quello spirito fortemente ecclesiale che ha contraddistinto Joseph Ratzinger fin dai tempi della sua feconda attività teologica giovanile, quando diede già frutti preziosi nel Concilio Vaticano II, e poi in modo sempre più impegnativo nelle successive tappe della sua lunga vita di servizio, come prefetto, arcivescovo, capo dicastero e, infine, come Pontefice”. “Il suo è uno spirito che ha affrontato con coraggio i problemi del nostro tempo e sa attingere dall’ascolto delle Scritture nella tradizione viva della Chiesa la sapienza necessaria per un dialogo costruttivo con la cultura di oggi”, l’omaggio del Santo Padre. “In questa linea – l’invito del Papa – vi incoraggio a continuare a studiare i suoi scritti, ma anche ad affrontare i nuovi temi su cui la fede viene sollecitata al dialogo, come quelli che sono stati da voi evocati e che considero attualissimi, della cura del creato come casa comune e della difesa della dignità della persona umana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia