Giubileo Roaco: conclusi gli incontri della delegazione in Libano, udienza con il presidente Aoun

Si è conclusa ieri in Libano la visita della delegazione della Roaco (Riunione opere di aiuto alle Chiese orientali), promossa e realizzata nei giorni scorsi in occasione dei 50 anni dalla fondazione. Nella mattina di giovedì scorso, dopo la celebrazione della Messa in Nunziatura, la delegazione si è recata al Palazzo presidenziale di Baabda, dove il presidente della Repubblica, il generale Michel Aoun, ha concesso una udienza speciale. Il cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, ha introdotto l’incontro ringraziando per l’accoglienza e presentando le agenzie della Roaco come “coloro che anche in Libano, come nel resto dei territori seguiti, aiutano a donare un po’ di sollievo a coloro che soffrono”. Così “l’essere ricevuti dalla massima autorità dello Stato è un privilegio e un onore che riconosce il prezioso lavoro svolto nel Paese dei Cedri”, si legge in una nota. Il card. Sandri ha definito, quindi, il Libano un “Paese in cui si vive la grammatica della dignità dell’uomo”. Altra tappa negli uffici di Caritas Libano, dove il porporato ha auspicato che “si serbino sempre grande attenzione alle buone pratiche di trasparenza nella rendicontazione anche ai partner esteri” e di “proseguire il grande lavoro di coordinamento per la formulazione dei diversi progetti di aiuto e la loro realizzazione sul campo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia