Giornata mondiale poveri: mons. Turazzi (San Marino), “approccio politico sia accompagnato da serio discernimento personale”

“Le analisi, le precauzioni, i ‘distinguo’ non indeboliscano l’attenzione verso le persone concrete in povertà. L’approccio politico alle varie forme di povertà sia accompagnato anche da un serio discernimento personale”. Lo scrive il vescovo di San Marino-Montefeltro, mons. Andrea Turazzi, nel suo messaggio per la Giornata mondiale dei Poveri. “L’attenzione ai poveri diventi una dimensione costante del cammino di fede e un tema severo per l’esame di coscienza: ‘Che posto occupa il grido del povero nella mia vita?’”, aggiunge il presule. Citando la Lettera di san Paolo ai Romani, il vescovo segnala che “ritorna il tema del grido”: “il grido della natura sottoposta alla caducità; il grido degli uomini che bramano la rivelazione della loro dignità di figli di Dio; il grido dello Spirito che viene loro in soccorso”. Infine, l’auspicio di mons. Turazzi che sia “una Giornata”, perché “tutti i giorni siano sempre più ascolto e sempre più risposta a quel grido”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia