Pax Christi: mons. Ricchiuti riconfermato presidente, “rinnovato impegno a camminare sui sentieri della pace”

“La fiducia espressami costituisce rinnovato impegno a camminare sui sentieri, difficili ma sorprendenti, della pace”. Così mons. Giovanni Ricchiuti, vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti, commenta la riconferma a presidente del Consiglio nazionale del Movimento cattolico internazionale per la pace, Pax Christi, resa pubblica ieri a conclusione della 72ª assemblea generale della Conferenza episcopale italiana. “Sono grato al Signore per la riconferma, da parte del Consiglio permanente della Cei, a cui rivolgo a nome mio personale e del Movimento tutto, un grazie fraterno e sincero”, afferma mons. Ricchiuti. “La notizia dell’istituzione presso la Pontificia Università Lateranense di un corso accademico quinquennale di Scienze per la pace, fortemente voluto da Papa Francesco, è segno – rileva il vescovo – di una Chiesa che intende evangelizzare l’umana e universale aspirazione alla pace”. In una nota, “l’intera comunità diocesana” di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti “formula i più fervidi auguri a mons. Ricchiuti per questa ulteriore responsabilità affidatagli dalla Chiesa e invoca ogni dono di grazia per continuare a guidare i cuori e i desideri di quanti sognano un cammino di pace e muovono i loro passi sui sentieri della giustizia e della fraternità universale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa