Diocesi: Modena-Nonantola, domani mons. Castellucci presiede una messa nel ricordo delle vittime della strada

In occasione della Giornata internazionale per il ricordo delle vittime della strada che si celebra ogni anno la terza domenica del mese di novembre, la Chiesa di Modena-Nonantola vivrà domani, sabato 17 novembre, un momento particolarmente significativo. L’arcivescovo Erio Castellucci presiederà alle 19 una messa presso la chiesa di San Faustino a Modena. Si tratta di un’iniziativa promossa dalla sezione modenese dell’Associazione famigliari e vittime della strada unitamente a coloro che partecipano all’iniziativa “Credo la vita eterna”, un percorso di condivisione con le famiglie ferite da diversi tipi di lutto, ma anche cammino di fede per dare speranza e aiuto, offerto dall’Ufficio famiglia dell’arcidiocesi.
In una nota viene evidenziato come “occorre rinnovare sensibilità e attenzione” sul tema: sono infatti “ancora numerosissimi gli incidenti che insanguinano le strade delle nostre città, ancora tante le vittime nel nostro Paese, ancora tante le famiglie che vedono spezzarsi improvvisamente vite preziose, a cui vanno aggiunti migliaia e migliaia di feriti e numerosi invalidi gravi, tra cui tanti giovani”.
Nel territorio provinciale modenese, nel 2017, “è spaventosamente aumentato il numero di morti, riportandoci indietro fino ai livelli del 2010: 57 (ben il 54% in più rispetto al 2016) e 3.864 feriti (lievemente calati dell’1,6%) in poco più di 2.800 incidenti”. “Sarebbe bello che Modena, la città dei motori, divenisse in breve tempo la città più virtuosa nel limitare il numero vite spezzate o ferite in incidenti stradali”, conclude la nota.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa