Diocesi: Albano, un corso su capacità relazionali e gestionali per i direttori degli uffici di Curia

Riscoprire la gioia di lavorare insieme, valorizzare lo spirito di squadra, collaborare in maniera produttiva: sono gli obiettivi di un corso sullo sviluppo di capacità relazionali e gestionali promosso dalla diocesi di Albano e rivolto ai direttori degli uffici di Curia, che inizia oggi nel seminario vescovile Pio XII. Per quattro venerdì, una volta al mese, sacerdoti e laici saranno accompagnati da un consulente aziendale per la formazione, Giuseppe Gionta, in un percorso alla scoperta del rapporto con se stessi, per valorizzare poi la relazione lavorativa con gli altri. La metodologia sarà interattiva, basata su simulazioni di attività e successive valutazioni per la soluzione di problemi. “Dal 2005, dopo il convegno di Verona, abbiamo iniziato a incontrarci ogni mese come uffici di Curia – racconta al Sir don Gualtiero Isacchi, vicario episcopale per la pastorale della diocesi di Albano –. Abbiamo dato corpo a una pastorale integrata, però a volte è faticoso lavorare insieme. Con questo corso vogliamo acquisire strumenti pratici per portare avanti determinate scelte e affrontare crisi e difficoltà”. “Come Chiesa non siamo un’azienda, ma abbiamo un’organizzazione complessa. Spesso siamo d’accordo sugli obiettivi, però siamo carenti di concretizzazione. Abbiamo bisogno di un metodo per incarnare ciò su cui facciamo discernimento. Altrimenti – conclude il vicario per la pastorale di Albano – la sinodalità resta solo una parola”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa