Popoli indigeni: Celam, riconoscere e valorizzare le culture autoctone con la loro spiritualità

bogot“Vogliamo fare un passo ulteriore dall’inculturazione all’interculturalità”. Lo si legge nel messaggio conclusivo del Seminario latinoamericano per vescovi e segretari delle Commissioni episcopali che si occupano della Pastorale dei popoli indigeni, svoltosi a Bogotá dal 5 al 9 novembre, su iniziativa del dipartimento Cultura e Educazione del Consiglio episcopale latinoamericano (Celam).
Durante il convegno, riferisce il sito del Celam, i partecipanti hanno analizzato la realtà sociale, economica, politica, culturale e religiosa dei popoli originari in ciascun Paese, con l’obiettivo di proporre azioni che incidano nell’accompagnamento di queste comunità. Dallo scambio di esperienze è emersa la situazione di molte comunità, coinvolte in problemi di povertà, emarginazione, perdita delle culture ancestrali. Si legge nel messaggio: “Con dolore constatiamo che questi popoli stanno soffrendo in tutti i Paesi una situazione di disprezzo, marginalizzazione e a volte criminalizzazione. Frequentemente essi sono scacciati dai loro territori tradizionali e sono obbligati a migrare nelle zone urbane, dove soffrono lo spogliamento della loro dignità e perdono il loro diritto alla differenza culturale, cosa che minaccia la loro identità. Il sistema neoliberale della globalizzato spegne rapidamente qualsiasi alternative che prova ad emergere”.
Il convegno ha confermato l’impegno della Pastorale dei popoli originari a lottare per la promozione umana degli indigeni, anche attraverso buone pratiche come la loro formazione giuridica, la conservazione dei valori culturali di ciascun popolo, la promozione di un sistema sanitario che sia capace di integrare le esperienze e le conoscenze ancestrali di questi popoli.
Per la Chiesa “è prioritario riconoscere e valorizzare le culture autoctone con la loro spiritualità e sapienza, radicate nella terra e nella natura”. In questo a Chiesa è sfidata a “rivedere e ad attualizzare il suo modo di evangelizzare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia