Giornata mondiale poveri: Aversa, domani il convegno “Reddito di inclusione o reddito di cittadinanza?”

“Reddito di inclusione o reddito di cittadinanza?”: è questo il tema del convegno che si terrà domani, venerdì 16 novembre, ad Aversa, a partire dalle ore 18, presso la Caritas diocesana, in Vicolo Sant’Agostino 4. L’appuntamento, organizzato da “Eupolis – Scuola di formazione all’impegno sociale e politico” della diocesi di Aversa, rientra nel programma delle manifestazioni per la Giornata mondiale dei poveri del 18 novembre, istituita da Papa Francesco nel 2016 al termine del Giubileo della Misericordia. “Stimolare il confronto sui percorsi da attuare per rendere queste misure non un semplice intervento assistenziale, ma volano di un radicale cambiamento delle politiche contro la povertà; sollecitare la creazione di un collante tra le esperienze virtuose e le difficoltà del nostro territorio, dove spesso i politici si fanno erogatori di un favore, piuttosto che garanti di un diritto; presentare esperienze positive e propositive del nostro territorio”. Sono questi gli obiettivi del convegno, il quale è stato preceduto da un costante lavoro di ricerca che ha coinvolto Caf, Centri per l’Impiego, cooperative, ordini professionali, assistenti sociali, Amministrazioni comunali, uffici diocesani e associazioni. I risultati della ricerca verranno portati a conoscenza della platea attraverso la distribuzione di materiale contenente i dati raccolti e le esperienze territoriali. Modererà l’incontro Ferdinando Tavasso, consigliere di Eupolis. Previste le concrete testimonianze della Caritas diocesana, con Emilio Di Fusco, e delle organizzazioni del Terzo Settore: “La famiglia al centro”, con Arturo Palma; “Un fiore per la vita”, con Giuliano Ciano; “Coordinamento sviluppo locale”, con Pasqualino Costanzo. Previsti anche gli interventi di Gemma Accardo, dirigente dell’area Servizi al cittadino del comune di Aversa, e Melicia Combierati, della Segreteria Cisl di Napoli e referente per la Campania della “Alleanza contro la povertà”. Le conclusioni saranno affidate a mons. Angelo Spinillo, vescovo di Aversa e presidente di Eupolis.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia