Ue-Italia: preoccupazione per la manovra finanziaria. Dombrovskis (Commissione), “controproducente per la stessa economia nazionale”

Bruxelles: il commissario Ue Valdis Dombrovskis (foto SIR/CE)

(Strasburgo) La manovra finanziaria italiana resta tra i punti in discussione nelle sedi comunitarie. Dopo la lettera di risposta inviata ieri dal governo italiano alle obiezioni sollevate dalla Commissione europea, sembra profilarsi all’orizzonte una procedura di infrazione. Il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, oggi ha affermato: “Questi piani italiani sono controproducenti per l’economia italiana stessa”, mentre “i tassi d’interesse sul debito sono una volta e mezzo più alti di un anno fa”. Un allarme ripreso più volte in questi giorni a Strasburgo dal presidente dell’Europarlamento, Antonio Tajani, mentre dai rappresentanti di alcuni governi si fa strada la possibilità di una procedura in ragione del fatto che i conti alla base della manovra non sarebbero rispondenti alla realtà, mentre i conti italiani metterebbero in pericolo la tenuta dell’eurozona. Il ministro delle Finanze austriaco (il cui governo è alla presidenza di turno del Consiglio Ue), Hartmut Loeger, dichiara: “Dobbiamo pretendere disciplina da Roma, non si tratta solo di una questione italiana, ma di una questione europea”. Addirittura “l’Italia rischia di scivolare verso uno scenario greco”. Medesima preoccupazione viene espressa dal governo olandese mediante il ministro Wopke Hoekstra: “Questo bilancio non risponde agli accordi che abbiamo stipulato” in sede comunitaria.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo