Piccoli Comuni: Realacci (Fond. Symbola), “rilanciamo un’Italia che parte dai territori per scommettere sul futuro”

“La legge sui Piccoli Comuni deve essere usata politicamente perché non sono i finanziamenti a risolvere i problemi dei Piccoli Comuni”. Lo ha sostenuto, stamattina Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola e primo firmatario della legge 158/2017, nel corso della conferenza stampa a Roma per presentare l’appello al premier Giuseppe Conte per ottenere i decreti attuativi della stessa legge.  “Qualsiasi misura di carattere strettamente monetaria non può che essere irrisoria – ha aggiunto Realacci -. Il cuore della legge è un cambiamento della politica. La legge configura una maniera diversa per l’Italia di stare al mondo dal punto di vista economico, dell’immagine che offriamo all’esterno, dei fondamenti del Paese”. Si tratta di “un’Italia non nostalgica, ma di un’Italia che parte dai territori, mantenendo la propria anima e scommettendo sul futuro”. Per Realacci, “la ripresa economica del nostro Paese dipende dalla tenuta e dalla bellezza delle comunità e dei territori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori