Tedx Taranto: anche due sacerdoti tra i protagonisti della seconda edizione sulle “Contaminazioni positive”

Don Antonio Coluccia

Don Antonio Coluccia, sacerdote leccese che vive da anni sotto scorta per aver “sfidato” la mafia, e don Patrizio Coppola, prete che ha trasformato la passione per i videogiochi in un modo per avvicinare i giovani alla fede. Entrambi saranno tra i protagonisti fuori dal comune della seconda edizione del Tedx Taranto, che si terrà il 30 novembre. “Contaminazioni positive. La fotosintesi della vita” è il tema del 2018. “Ted” è un’organizzazione no profit che ha come obiettivo diffondere idee di valore. La prima conferenza di 4 giorni si tenne in California 25 anni fa. Da lì, nella conferenza annuale americana, sono stati invitati come speaker i più importanti pensatori, creativi e creatori di innovazione. Sulla scia di Ted, in tutto il mondo sono nate le Tedx conferenze più piccole, che puntano a portare testimonianza di quanto di buono c’è al mondo, con esempi locali, nazionali e internazionali.

Don Patrizio Coppola

Nel Tedx di Taranto, dunque, per la prima volta tra gli ospiti ci saranno anche due sacerdoti, don Antonio Coluccia e don Patrizio Coppola. Don Antonio è un giovane prete salentino che da tempo vive sotto scorta a causa delle minacce ricevute per il suo impegno: ha trasformato la villa di un boss della banda della Magliana in un centro che accoglie padri separati, ex tossicodipendenti, poveri e pluripregiudicati. “Cristoterapia” è quella che dice di portare avanti dando una seconda possibilità a chi non crede più di averne. Don Patrizio invece ha promosso un piano di studi per formare professionisti nel mondo dell’intrattenimento videoludico. Nel 2013 ha creato lo “Iudav”, Istituto universitario di animazione e videogioco che insieme al “Valletta Higher Education Institute” ha istituito la prima laurea a livello europeo in arti digitali con specializzazione in videogioco e animazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo