Papa Francesco: alla Lateranense, con nuovo percorso formativo “comunità universitaria si senta coinvolta nel gettare semi di cultura di pace”

“È possibile affrontare le sfide del mondo contemporaneo con una capacità di risposta adeguata nei contenuti e compatibile nel linguaggio, anzitutto rivolgendosi alle nuove generazioni. Questo dunque il compito che ci viene affidato: incarnare la Parola di Dio per la Chiesa e per l’umanità del terzo millennio”, afferma Papa Francesco, nella lettera inviata oggi al gran cancelliere della Pontificia Università Lateranense, card. Angelo De Donatis, in occasione del Dies academicus e dell’istituzione del nuovo corso di studi in Scienze della pace. Pertanto, “animato dal desiderio di trasporre in ambito accademico e dotare di metodo scientifico questo patrimonio di valori e di azioni – prosegue Francesco -, istituisco presso codesta Pontificia Università, che in modo specifico partecipa alla missione del Vescovo di Roma, un ciclo di studi in Scienze della Pace, quale percorso accademico a cui concorrono gli ambiti teologico, filosofico, giuridico, economico e sociale secondo il criterio della inter e transdisciplinarità” richiamato nella “Veritatis gaudium”. Di fronte a questo compito l’auspicio conclusivo è che “nel quotidiano servizio alla Sede di Pietro, l’intera comunità universitaria della Lateranense – docenti, studenti e personale tutto – si senta coinvolta nel gettare i semi della cultura della pace”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo