15° attentato Nassiriya: Mattarella, “intensa collaborazione tra i popoli per sconfiggere tenebre della violenza e offrire futuro all’umanità”

“Soltanto una intensa collaborazione tra i popoli può aiutarci a sconfiggere le tenebre della violenza e a offrire un futuro all’umanità”. Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio per il 15° anniversario della strage di Nassiriya in cui, il 12 novembre 2018, persero la vita 17 militari e 2 civili italiani a seguito di un attentato. “In occasione della Giornata dedicata al ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace, rivolgo – scrive il Capo dello Stato – il mio deferente omaggio a tutti coloro che hanno sacrificato la vita, al servizio dell’Italia e della comunità internazionale”.
“Quindici anni or sono il barbaro attentato di Nassiriya stroncò la vita a diciannove italiani, unitamente ai colleghi iracheni, nell’attentato più grave subito dai nostri contingenti schierati nelle missioni di pacificazione, condotte in tante aree di crisi e contro il terrorismo transnazionale”, ricorda Mattarella. “I militari e civili che, a rischio della propria incolumità, fronteggiano molteplici e diversificate minacce in tante travagliate regioni del mondo, sono – sottolinea il presidente della Repubblica – l’espressione di un impegno della comunità internazionale che vede il nostro Paese credere fermamente nella necessità di uno sforzo unitario per la sicurezza e la stabilità, per l’affermazione dei diritti dell’uomo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo