Sud Sudan: mons. Zuppi (Bologna), “è un pezzo della guerra mondiale che stiamo vivendo”

“La guerra nel Sud Sudan è uno di quei tanti pezzi della guerra mondiale che stiamo vivendo, uno forse tra i più dimenticati”. Lo ha detto stamani l’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Zuppi, intervenendo al meeting annuale di Medici con l’Africa Cuamm. Il presule ha annunciato che andrà a breve nel Paese africano proprio con l’ong “per due motivi”: “Perché è una delle guerre dimenticate con sofferenze terribili e poi perché credo che ogni incontro debba far nascere qualcosa”. Il riferimento è al meeting che si è svolto nella città emiliana. L’arcivescovo ha segnalato anche che “per la prima volta dall’anno scorso sono cresciuti i soldi dati alla cooperazione”. “L’Europa mette poco le mani in tasca, tante le promesse, ma bisogna fare qualcosa insieme, perché altrimenti non c’è futuro per l’Europa senza l’Africa e viceversa”. Guardando alle condizioni del continente africano, il presule ha affermato che “l’Africa purtroppo è un problema che non può lasciarci indifferenti, ma è anche una straordinaria opportunità perché l’Europa possa avere un futuro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa