Diocesi: Frosinone, al via la seconda edizione dei laboratori di riscoperta di arti e mestieri

Parte la prossima settimana a Ferentino, nei locali del seminario vescovile, il progetto “La riscoperta di arti e mestieri”, promosso dalla diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino e dalla cooperativa Diaconia, nata nel 2004 su impulso della Chiesa locale per la gestione di servizi e opere di carità socio-assistenziali e di inserimento lavorativo. Tredici laboratori, dalla cesteria alla pelletteria, dal feltro al riciclo, dalla cosmesi naturale alla sartoria insegneranno a persone di tutte le età vecchie arti e mestieri con corsi trimestrali da cinquanta ore. “L’iniziativa è nata lo scorso anno per l’integrazione sociale fra cittadini italiani e ospiti di centri di accoglienza e Sprar che gestiamo nelle province di Latina e Frosinone” racconta al Sir Annalisa Bracaglia, referente del progetto per la cooperativa Diaconia: “Si è poi trasformata in un potenziamento di risorse locali e in un’opportunità concreta di lavoro per cittadini stranieri o italiani disoccupati, che sono stati inseriti in aziende del territorio, come laboratori di pelletteria o sartorie anche a livello industriale”. Centocinquanta persone hanno partecipato agli otto corsi proposti l’anno scorso. Quest’anno i laboratori contano di accoglierne centottanta, con un secondo ciclo in primavera: “Una delle novità è il corso di letteratura e cultura araba – conclude Bracaglia – Una mediatrice culturale aiuterà a conoscere una realtà con cui in questo tempo condividiamo spazi e culture”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa