Aborto: Casini (MpV), “grazie ai Cav 200mila bambini aiutati a nascere in 40 anni”

“Oltre 200mila bambini aiutati a nascere dai nostri Cav in poco più di 40 anni. Molti di questi bambini sono nati per effetto della nostra presenza”. Lo ha detto la presidente del Movimento per la Vita italiano, Marina Casini Bandini, nella sua lectio magistralis tenuta a Lecce nel corso del 38° Convegno dei Centri di aiuto alla vita (Cav). Quello del MpV “è un popolo che vuole fare la differenza”, ha sottolineato la presidente, che rivolgendosi ai Cav ha detto che “il vostro servizio è stato ed è di eccezionale importanza”. “La differenza che il popolo della vita ha fatto è stata anche di non avere lasciato spegnere lo sguardo sul concepito. Siamo assediati da una potente cultura abortista. Dobbiamo capire perché è considerato inaccettabile il tentativo di salvare una vita nascente insieme alla mamma”. Quindi, l’invito a “riflettere a fondo sulla maternità”, che “è privilegio e ricchezza femminile legati alla gravidanza”. “La più grande difesa della vita nascente è proprio la mamma. È arrivato il momento che la voce delle mamme superi il clamore di un femminismo arrogante che dimentica il valore della donna”, ha sottolineato la presidente. Due, quindi, le linee culturali indicate da Casini a proposito del lavoro dei Cav: “Il riconoscimento della dignità umana del concepito e il valore della maternità”. “I Cav devono essere espressione di un’intera società che accoglie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa