Riviste: Scarp de’ tenis racconta i “retroscena” e gli esiti del Decreto sicurezza. “Irregolari per legge”

“Gli esiti del Decreto Salvini rischiano di essere drammatici non solo per i richiedenti asilo che non potranno più usufruire di permessi di soggiorno per motivi umanitari ma anche per il sistema Paese che si troverà ad affrontare i flussi migratori con minori strumenti”. Sul tema si addentra il nuovo numero di Scarp de’ tenis, giornale di strada promosso da Caritas Ambrosiana e Caritas italiana. “Il Decreto smantella anche lo Sprar, il Servizio di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, gestito dai Comuni, a vantaggio dei centri di grandi dimensioni. Si concentra poi sull’espulsione e rende difficile l’integrazione”. Viaggio di Scarp tra i richiedenti asilo che si stanno integrando grazie a un sistema che funziona, “ma che ora rischiano di perdere tutto”.
Fra gli altri servizi proposti dalla rivista anche quello che parte dalla tragedia accaduta a Rebibbia, carcere romano, dove una madre ha ucciso i suoi due figli: un caso che “ha riaperto la questione dei bambini in carcere”. Le alternative esistono, secondo Scarp, ma sono poche e costano. La rivista, in distribuzione da domani, intervista il premio Nobel per la pace Shirin Ebadi: “Non dobbiamo aver paura delle diversità”, afferma, raccontando di come soffra per i muri che l’Europa sta alzando contro chi sta fuggendo da guerre e povertà. La rivista lancia la trasmissione di Tv2000 con il comico Giacomo Poretti, che dall’11 al 14 dicembre porterà in televisione le storie di Scarp.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo