Ognissanti: card. Betori (Firenze), “la fede dei martiri vince ogni malvagità dell’uomo” come è stato per card. Simoni

“In lui e in tanti altri martiri, vittime dei nemici della fede e dell’uomo, ci è mostrata la verità del messaggio dell’Apocalisse. La loro fede in Gesù ha vinto ogni possibile malvagità dell’uomo e questa vittoria già risplende nella loro vita, emblema di una dignità umana e cristiana che non si è piegata alla barbarie e l’ha vinta nel segno della verità e della libertà. Ne siamo grati a don Ernest. Ne siamo grati al Signore che ce lo ha conservato perché sia per noi testimone vivente di lui, e chiediamo che ce lo conservi ancora a lungo, così che possiamo crescere illuminati dalla sua testimonianza di amore a Cristo”. Lo ha detto, stamattina, il card. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, nella Messa celebrata in cattedrale per la solennità di Ognissanti. Il card. Ernest Simoni, che ha compiuto 90 anni lo scorso 18 ottobre, ha concelebrato con l’arcivescovo che all’inizio della celebrazione gli ha rivolto un affettuoso saluto. Alla Messa hanno partecipato il presidente della Repubblica di Albania, Ilir Meta, e il sindaco di Firenze, Dario Nardella.
“Le beatitudini, prima di essere l’immagine del vero cristiano, del santo, sono l’immagine di Cristo – ha proseguito il card. Betori -. E in don Ernest, martire per la persecuzione a causa di Cristo, scorgiamo i tratti del volto di Gesù, che egli testimonia con la propria vita”. La strada della santità, ha osservato l’arcivescovo di Firenze, “è strada di assimilazione a Cristo, di conformazione alla sua esistenza totalmente donata al Padre e all’umanità, per la salvezza di tutti. E il riferimento a Cristo non propone soltanto un modello, ma indica anche una sorgente”. Solo da Cristo, infatti, “possiamo attingere il potere di fare santa la nostra esistenza. A lui ci affidiamo in questo giorno in cui contempliamo il compimento della santità in tanti nostri fratelli, i segni della santità nel volto dei testimoni di Gesù tra noi, l’immagine di una vita santa come progetto per ciascuno di noi”.
Al card. Simoni è stato consegnato il messaggio di auguri di Papa Francesco che ha scritto: “Al signor cardinale Ernest Simoni nel giorno del suo 90° genetliaco rivolgo fervidi auguri e, ricordandone il lungo e zelante ministero a servizio del Vangelo e della Chiesa, invoco su di lui, per intercessione della Vergine Santa una effusione di doni celesti, mentre di cuore gli imparto la benedizione apostolica, che volentieri estendo alle persone care”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo