Diocesi: Rieti, ieri a Santa Rufina la festa della Luce con i bambini e i genitori

Si è svolta ieri pomeriggio presso il centro pastorale di Santa Rufina la festa della Luce per bambini, genitori, parroci e catechisti delle comunità di Borgo Velino, Canetra, Santa Rufina e Cittaducale. Promossa dalla diocesi di Rieti per la ricorrenza di Tutti i Santi, l’incontro ha visto la presenza del vescovo, mons. Domenico Pompili, che ha celebrato la messa davanti a tanti bambini che portavano in capo delle coroncine luminose, a ricordare “la luce che emanano i santi, quella scintillante ed esemplare che sgorga da esempi di vita carichi di umanità e virtù”. Significati richiamati nell’omelia da mons. Pompili che ha dialogato con i bambini. “Cosa significa diventare santi? In effetti, la parola risulta un po’ stantia, forse Gesù userebbe sicuramente la parola beato, che identifica una persona contenta, allegra!”,ha detto il vescovo di Rieti che, a sua volta, ha ascoltato alcuni bambini che hanno raccontato i loro momenti di gioia. Mons. Pompili ha ricordato il tema delle Beatitudini e portato l’esempio di coloro che “non si accontentano, coloro che ci consolano, coloro che cercano la giustizia, coloro che portano il sollievo. E anche voi, anche se siete piccoli, se vedete mamma e papà giù di corda, avvicinatevi e portate loro un sostegno, una carezza”. A ciascun bambino è stato consegnato un chicco di sale per “essere sale della terra”. La festa si è chiusa con una caccia al tesoro organizzata dagli scout.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo