Diocesi: Albano, un corso di leadership per giovani sacerdoti per accompagnare al meglio la vita delle comunità

Come si coniugano il concetto di leadership, spesso associato al contesto aziendale, e il servizio nelle parrocchie? A questa domanda prova a rispondere un corso di leadership per giovani sacerdoti, promosso dalla diocesi di Albano e di cui è partita, nei giorni scorsi, nel Seminario vescovile la seconda edizione. “Spesso erroneamente si associa il concetto di leadership a quello di comando”, afferma al Sir il rettore del Seminario di Albano, don Alessandro Mancini. “In realtà, si tratta della capacità di accompagnare un gruppo verso un obiettivo, che sia un team di lavoro o la comunità parrocchiale. Nel nostro contesto diocesano, l’esperienza è utile per vivere sempre più la sinodalità e comprendere risorse e limiti della nostra realtà”, aggiunge. Il percorso è guidato da Gianmarco Marchiolatti, coach professionista e con un’esperienza pluriennale in ambito ecclesiale. “Il suo contributo – spiega ancora don Mancini – si è rivelato fondamentale per creare una sorta di ponte culturale tra contesti aziendali e realtà ecclesiale. Gli strumenti che, inoltre, ci offre sono utili per ripartire da una maggiore consapevolezza di sé e proiettarsi verso la relazione con gli altri”. Sessioni teoriche si alternano, durante tutto l’anno, con esperienze pratiche attraverso tre incontri in presenza e tre videoconferenze online tra gruppi di sacerdoti che dialogano con la supervisione del coach. Il rettore del Seminario di Albano conclude con un’immagine : “Nel Vangelo Gesù chiamò i Dodici perché stessero con lui e poi andassero a predicare. Noi stiamo vivendo una dinamica simile: facciamo un lavoro insieme, condiviso, che deve poi avere una ricaduta nel cammino ministeriale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo