This content is available in English

Ue-Chiese: incontro fra istituzioni e comunità religiose. In agenda migrazione, integrazione sociale e ambiente

L'incontro tra Ue e rappresentanti delle principali chiese e comunità religiose presenti nell'Unione europea

(Bruxelles) L’incontro di oggi tra istituzioni Ue e comunità religiose presenti in Europa si è incentrato sulle principali sfide politiche che l’Europa affronterà nel prossimo anno, nonché sulle prospettive per il futuro, oltre le elezioni del Parlamento europeo. “I partecipanti – riferisce una fonte Ue – hanno discusso in particolare su come l’Unione sta affrontando la migrazione, l’integrazione sociale e la sostenibilità del nostro modo di vivere”. Sono fra l’altro emersi temi di stringente attualità tra cui la libertà di religione, la tutela dei diritti fondamentali, gli aspetti sociali dell’integrazione europea, i nazionalismi e i populismi. Nelle precedenti riunioni, i partecipanti avevano esaminato il futuro dell’Europa attraverso una serie di sfide che l’Unione europea deve affrontare, in particolare la migrazione, il terrorismo e l’integrazione. All’incontro erano presenti per le comunità religiose: metropolita Athanasios (Cconferenzahiesa ortodossa greca), imam Khalid Benhaddou (islam), mons. Mariano Crociata (vescovo di Latina, primo vicepresidente della Comece, Commissione degli episcopati della Comunità europea), rabbino Albert Guigui (ebraismo), mons. Antoine Herouard (vescovo di Lille, Comece), Robert Innes (vescovo anglicano), Frank July (Chiesa evangelica, Germania), Christian Krieger (presidente Conferenza delle chiese europee – Cec).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa