Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Brasile, stravince candidato di estrema destra al primo turno presidenziali. Tragedia a Taranto, lancia figlia dal balcone e accoltella figlio

Brasile. Al candidato di estrema destra il primo turno presidenziali. Esulta Salvini

Con il 98,75% dei voti scrutinati, Jair Bolsonaro (estrema destra) è ufficialmente il vincitore del primo turno delle elezioni presidenziali brasiliane, con il 46,27% dei voti, e affronterà al secondo turno Fernando Haddad, del Partito dei Lavoratori (Pt) che ha ottenuto il 28,95%. Via Twitter e Facebook arriva il commento del ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini: “Anche in Brasile si cambia! Sinistra sconfitta e aria nuova! #goBolsonarogo”.

Tragedia a Taranto. Lancia figlia dal balcone e accoltella figlio. Bimba in condizioni critiche

Un uomo a Taranto ha accoltellato al collo il figlio e ha lanciato la figlia dal terzo piano di un appartamento di uno stabile del rione Paolo VI. L’episodio sarebbe avvenuto al culmine di una lite familiare. Il padre è stato arrestato. A quanto si apprende le condizioni della bambina sono critiche, mentre non sarebbero gravi le ferite riportate dall’altro figlio. L’uomo ha 49 anni ed è separato dalla moglie con cui, a quanto si apprende, litigava da tempo per quanto riguarda gli incontri con i figli. Di recente l’uomo avrebbe perso la potestà genitoriale.

Migranti. Ministro Salvini, no a charter, chiuderemo aeroporti

“Se qualcuno, a Berlino o a Bruxelles, pensa di scaricare in Italia decine di immigrati con dei voli charter non autorizzati, sappia che non c’è e non ci sarà nessun aeroporto disponibile. Chiudiamo gli aeroporti come abbiamo chiuso i porti”. Lo afferma il ministro dell’Interno Matteo Salvini in merito all’ipotesi circolata nei giorni scorsi di voli charter dalla Germania all’Italia con rifugiati cosiddetti “dublinanti”. Ma Berlino assicura: “Nei prossimi giorni non è pianificato alcun volo per rimpatri in Italia”.

Romania. Flop del referendum contro nozze gay

È fallito il referendum di sabato e domenica contro le nozze gay in Romania. L’affluenza è stata del 20,41%. Ne ha dato notizia in serata la commissione elettorale. Per la validità della consultazione serviva una affluenza di almeno il 30% degli aventi diritto. Nonostante il governo abbia cercato di garantire la partecipazione al voto spalmando la tornata referendaria su due giorni, e nonostante il massiccio coinvolgimento della Chiesa ortodossa, con in testa lo stesso patriarca Daniel, i romeni hanno in gran parte disertato le urne, rendendo quindi non valida la consultazione.

Bulgaria. Giornalista stuprata e uccisa in un parco. Stava investigando su presunti abusi sui fondi Ue

Una giornalista bulgara, Viktoria Marinova, è stata violentata e uccisa a Russe, nel nord della Bulgaria. Secondo i media di Sofia, il delitto è avvenuto ieri in un parco alla periferia della città dove la donna faceva jogging. Secondo il ministro dell’interno bulgaro Mladen Marinov, l’uccisione non sarebbe da collegare all’attività professionale della giornalista, che era direttore amministrativo del canale televisivo privato Tvn di Russe. Secondo altri media europei la donna stava investigando su presunti abusi sui fondi Ue.

Haiti. Nuova forte scossa di magnitudo 5.2. È di assestamento

Una nuova forte scossa di terremoto di magnitudo 5.2 si è verificata ad Haiti, di fronte alla costa nord-occidentale. L’ipocentro è stato localizzato a 10 km di profondità. Lo riporta l’Usgs, che definisce di assestamento il movimento tellurico. Poco più di 24 ore fa, nella stessa zona, si è verificato un terremoto di magnitudo 5.9 che ha provocato la morte di 11 persone e il ferimento di 135, oltre al crollo di alcuni edifici.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa