Open day strutture riabilitative: il 13 ottobre anche il Centro Speranza di Fratta Todina (Perugia) apre le sue porte ai visitatori

Anche il Centro Speranza di Fratta Todina (Perugia) aderisce al primo Open day dei luoghi di accoglienza, terapia e riabilitazione per le persone con disabilità mentale che l’Ufficio di Pastorale della salute della Cei con l’iniziativa Accolti.it promuove sabato 13 ottobre in tutta Italia. Un Open day dedicato alla conoscenza di questi luoghi che costituiscono una grande rete di strutture cattoliche aperte per promuovere i valori di accoglienza e riabilitazione. Il Centro Speranza aprirà dunque le sue porte dalle 9 alle 12:30 “per dare visibilità – si legge in un comunicato – di quanto viene fatto in un luogo dove la professionalità degli operatori è sempre coniugata ad una forte carica umana e dove i bimbi e i ragazzi con disabilità, insieme alle proprie famiglie, sono protagonisti di un progetto riabilitativo fatto non solo di recupero fisico, ma anche sociale e relazionale”. Le visite alle attività svolte nella struttura sanitaria di riabilitazione saranno condotte da educatori, terapisti, suore e altre figure professionali, arricchite da laboratori per sperimentare e conoscere la disabilità. “I visitatori – conclude il comunicato – potranno vedere gli ambienti interni ed esterni di Palazzo Altieri, edificio d’interesse storico, monumentale e artistico, un tempo sede di potere ecclesiastico e da 34 anni, per volontà della fondatrice Beata Madre Speranza, sede del potere dell’amore per i fratelli più bisognosi grazie alla gestione attenta e materna delle Suore ancelle dell’amore misericordioso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo